La scuola di baumhaus

La Clique! è un laboratorio diffuso per la cultura aperta, accessibile e di qualità, orientato all’empowerment delle nuove generazioni.

La Clique! lavora con e per la scuola pubblica, consapevole che l’unica opportunità di cambiamento per tutte e tutti deve passare da uno dei pochi luoghi a cui ancora – nonostante le contraddizioni – tutte e tutti possono accedere.

Ci occupiamo di:

  • progettazione e conduzione di percorsi educativi innovativi in ambito culturale,
  • fundraising in ambito educativo e formativo
  • lavoro di comunità: cura del rapporto tra adolescenti, scuole, istituzioni educative e famiglie
  • networking con professionisti, creativi ed artisti attivi in ambito culturale
  • organizzazione di eventi culturali inclusivi

CHI SIAMO

La Clique! è una cricca, una combriccola di artiste, progettiste, esperti di media e comunicazione, musicisti e attiviste che mette le proprie competenze a servizio dei più giovani attraverso laboratori, workshop e percorsi formativi accessibili.

Fare con poco, farlo bene e insegnarlo a chi vuole imparare. Questo è il nostro punto di partenza. Crediamo che attraverso la formazione culturale si possa dare parola a chi non ne ha: un microfono, una bomboletta, uno smartphone, un telaio serigrafico e la filosofia del “do it yourself” diventano degli strumenti per promuovere percorsi di autonomia, responsabilità, lavoro collettivo e visione critica del mondo.

Lavoriamo insieme alla comunità, partendo dal radicamento territoriale nel Quartiere Bolognina. Ci muoviamo in rete con altri gruppi informali, comunità di interesse, con le scuole e i servizi per promuovere l’accesso alle arti e alle nuove tecnologie in modo gratuito o a prezzi accessibili, seguendo un principio che chiamiamo di “redistribuzione delle opportunità”.

Crediamo nella costruzione di una comunità educante, basata sui nodi di un laboratorio diffuso sul territorio. Vogliamo organizzare questa comunità – di vicinanza e di pratiche – attorno al tema della formazione affinché il sapere sia diffuso, motore di cambiamento e di giustizia sociale.

Crediamo nell’immaginazione e coprogettazione di spazi inclusivi, belli e accoglienti. Per questo i nostri laboratori e le nostre pratiche non possono prescindere dall’educazione al genere, alle differenze, alla cura e agli affetti.

Lavoriamo con ragazzi e ragazze a rischio dispersione scolastica ed esclusione sociale – in maggioranza prime o seconde generazioni – consci che queste non sono categorie date e immutabili, ma la conseguenza di un sistema che si nutre delle disuguaglianze rendendole norma.  

Crediamo che solo con l’esercizio dell’immaginazione collettiva e la costruzione di strumenti e pratiche comuni si possa dare forza a un progetto innovativo con un impatto reale sul territorio e sulle persone che lo abitano.

La Clique! è idee, pensieri, progetti, cultura, persone, mani e teste. È musica, è street art, è radio, è serigrafia, è cucina, è mediattivismo, è graphic journalism, è lavoro, è studio, è nuovi media, è sperimentazione, è gioco, è cura, è affetto, è conoscenza. E’ La Clique!

[In copertina, Marino Neri x La Clique!]